la memoria

cosa resta

  • documenti
  • oggetti d'epoca
  • costumi
  • dialetto
  • rievocazioni
  • video
Relazione dell'Avvocato Nicola Vivenzio al Ministro Acton
Carte des Trulli et Caselle des Pouilles (1899)
Pianta del territorio di Mottola (1704)
Terra di Bari et Basilicata (1648)
Dispaccio di Ferdinando IV Re delle Due Sicilie
Madia
Arcolaio
Trapano a mano
Abito borghese da uomo
Vestiti popolari
Proverbio - Acqua
Proverbio - Pancia
Proverbio - Bue
Proverbio - Carne
Proverbio - Pera
Proverbio - Riscaldata
Proverbio - Pane e cappotto
Ninna nanna - La p'ccènn d' la màmm
Filastrocca - Filastrocca del pane

Note su come leggere il dialetto:

  • le vocali con l’accento circonflesso (^) hanno un suono prolungato
  • c’ e cc’ sono dolci come in “ceci”
  • in fine di parola si pronuncia come w in “walsh”
  • z è dolce come in “manzo”
  • è dura come in “marzo”
  • Fonetica ispirata alla pubblicazione Cùm s’ dèisc’ – Dizionario Dialettale Alberobellese di Gino Angiulli
2005
2008
2009_V1
2010
2011_V1
2015
2016
2017
2018
2019
2021
Meraviglia
Mistero
Libertà
Protagonisti
Visionari
Ombre
Tradizione
Parole
Albero
Sogni
Solidarietà
Famiglia
Comunità
Tramandare
Prospettiva
Ricordi
Aneddoti
Origini
Futuro
Testimoni
Orecchiette